Home > Studi sul cervello

Studi sul cervello

Studi sul cervello

Ecco un nuovo sistema che scova mutazioni genetiche in pochi minuti. Medicina - 23 Mar. I benefici dell'attività fisica accidentale come fare le pulizie o salire le scale. Medicina - 25 Mar. Medicina - 22 Mar. Ecco Grady, la prima scimmia nata grazie a testicoli congelati. Già arrivata la primavera? Ecco perché invecchiando il tempo sembra passare più velocemente.

Medicina - 20 Mar. Negli Usa è stato approvato il primo farmaco specifico per la depressione post partum. Che cos'è davvero la narcolessia? Hiv, quello che dovremmo aspettarci dalla ricerca nel prossimo futuro Bollette a 28 giorni, ancora uno stop per i rimborsi agli utenti. Come funziona l'immaginazione? Perché sogniamo? Cosa succede quando i ricordi tornano alla mente? Ecco una rassegna dei misteri più intriganti sulla macchina meravigliosa che abbiamo dentro la testa Credits: Curata da Francesco Matino. Valentino Nioi. Video Maker. Chiedi la correzione di questo articolo.

Valuta il titolo di questa notizia. Ciao Darwin 8: Paolo Bonolis denunciato per presunti abusi sugli animali Video. Rapporto intimo sul pontile di Forte dei Marmi, passanti riprendono la coppia Video. Ciao Darwin, denuncia contro Paolo Bonolis: GB, lasciano la nave per una notte di bevute: Default Mobile Version. Nel mondo greco, Ippocrate e altri filosofi come Platone identificavano nel cervello la sede del pensiero encefalocentrismo. Aristotele riteneva ancora che fosse il cuore la sede dell'intelligenza, e vedeva il cervello come un meccanismo di raffreddamento del sangue , riscaldato dal corpo.

Aristotele riteneva quindi che gli esseri umani fossero più razionali delle bestie in quanto possedevano un cervello più grande in grado di raffreddare meglio il loro sangue caldo. Egli ci dice, nei suoi Procedimenti anatomici cap. IX che l'encefalo viene suddiviso dalle meningi in "cervello" encephalon o "cervello anteriore" e in "cervello posteriore" o enkranion o epikranion , cioè in cervello e cervelletto. Attraverso l'osservazione delle differenze di struttura e sostanza fra cervello e cervelletto, concluse che il primo, essendo più tenero, dovesse essere il contenitore delle sensazioni , mentre il secondo, essendo più denso, dovesse controllare i muscoli.

Nonostante i presupposti fossero sbagliati, le conclusioni di Galeno erano vicine alla realtà. Thomas Willis nel edita il suo Cerebri anatome , che contiene la più dettagliata e completa descrizione del cervello comparsa fino allora. Tratta del circolo arterioso che da lui prenderà il nome. Contribuisce anche alla terminologia medica, coniando la parola neurologia per indicare la disciplina e il termine corpo striato per i gangli della base.

Franz Joseph Gall e Johann Spurzheim per primi dimostrano che la sostanza bianca è costituita da fibre nervose e postulano l'esistenza di differenti centri per le diverse funzioni del cervello. Sfortunatamente questa ipotesi viene inizialmente screditata da teorie puramente speculative, anche da parte degli stessi Gall e Spurzheim come il "centro dell'amicizia", quello "dell'ambizione" e via dicendo. Per determinare la funzione di una specifica parte del cervello si ricorreva al metodo di ablazione sperimentale: Fu Pierre Paul Broca che descrisse il centro motorio del linguaggio , mentre Karl Wernicke descrive un' area similare le cui lesioni comportano afasia sensoriale John Hughlings Jackson osserva pazienti epilettici ed elabora la teoria dell'esistenza all'interno del sistema nervoso centrale di gerarchie funzionali.

Questa tecnica, conosciuta come elettroencefalogramma o EEG, permette di misurare la corrente che scorre nella corteccia cerebrale durante l'eccitazione sinaptica dei dendriti e viene oggi utilizzata nella diagnosi di determinate condizioni neurologiche come le crisi epilettiche e per scopi di ricerca. L' homunculus motorio e quello sensitivus sono di Penfield e Rasmussen, del Nel Semir Zeki dà inizio allo studio delle basi neurali della creatività e dell'apprezzamento estetico dell'arte. Nel fonda l'Istituto di Neuroestetica, con base a Berkeley, in California. Nei primi animali pluricellulari, i poriferi , non si riscontra alcuna struttura che coordini i diversi tessuti.

Alcuni zoologi identificano questa struttura come un cervello delocalizzato. Tale sistema comunque è già in grado di ricevere stimoli sensoriali complessi ed elaborare riflessi coordinati [1]. L'avvento della simmetria bilaterale ha conferito agli eumetazoi una direzionalità, con una parte anteriore ed una posteriore, al contrario degli animali a simmetria radiata , nei quali non si distingue alcuna direzione preferenziale. Nei platelminti è possibile distinguere un rudimentale cervello, costituito da due insiemi di corpi cellulari concentrati nella zona cefalica.

Negli anellidi sono presenti anche numerosi gangli [1]. Il cervello degli artropodi è diviso in tre strutture differenti e possiede enormi lobi visivi dietro ogni occhio [2]. Nei molluschi si osserva un sistema nervoso di tipo gangliare. Dopo i vertebrati i molluschi sono gli animali con il cervello più complesso. Tra i molluschi i cefalopodi hanno il maggior sviluppo cerebrale, e in particolare il polpo ha un cervello molto grande ed organizzato la cui struttura si riflette in riflessi cognitivi e comportamentali estremamente complessi [2].

Neuroscienze - Le Scienze

Venivano citati precedenti studi fatti sui cervelli di altri riconosciuti luminari pubblicato più niente da allora sugli studi sul cervello di Einstein. Primi studi sul cervello. Come si faceva prima a capire che un'area (motoria, del linguaggio, aree prefrontali) serviva a determinate cose? Attraverso le. Novità in ambito medico con uno scanner che rivoluzionerà gli studi neurologici. Nessuno stupore se dichiariamo che, per quanto negli ultimi trenta anni le neuroscienze abbiano davvero rivoluzionato lo studio del cervello. In uno studio statunitense, soggetti esposti a pesticidi prima della nascita hanno Ecco le cronomappe: così il nostro cervello percepisce il tempo Un modello di rete neurale già sviluppato con successo sul cane, e ora applicato all'uomo. L'Università britannica di Nottingham ha studiato un metodo efficace per progettare e realizzare un apparecchio tecnologico, valido ed utile per. Il cervello è l'organo principale del sistema nervoso centrale, presente nei vertebrati e in tutti gli Da questi primi studi quindi si sviluppò la frenologia.

Toplists